Clinica Veterinaria San Silvestro
Loading...


Paul



 Gallorini
Di Gallorini Francesco
Inserito il 04-04-2020


OSTEOTOMIA PROSSIMALE ABDUCENTE - PAUL


per il trattamento della displasia del gomito - sindrome del comparto mediale


Tra le alterazioni morfologiche incluse nella displasia del gomito, senz’altro la malattia della coronoide ulnare mediale (detta anche FCP) riveste un importanza particolare per la frequenza con cui si manifesta. Per questa condizione si possono effettuare, quando possibile, degli interventi correttivi in età giovanile, e volti a ripristinare la congruenza articolare. In particolare si può effettuare su soggetti di giovane età affetti da FCP, la Ostectomia Ulnare Distale (DUO) e la osteotomia Ulnare Prossimale (PUO).

Nella pratica clinica, molto spesso accade che i pazienti affetti da FCP vengono portati in visita in età adulta, quando ormai non è più possibile effettuare questi interventi correttivi. In questi casi possiamo ancora offrire una possibilità di cura per questi cani con una innovativa tecnica la “Proximal Abducting Ulnar Ostectomy – PAUL”.

Partendo dai concetti per cui, alla base di tutto il processo patologico, vi è l’incongruenza radio ulnare, con conseguente aumento della pressione sul comparto mediale dell’articolazione e lo sviluppo di grave conflitto omero- ulnare, si è sviluppato una tecnica che consenta di “spostare” il carico dalla giunzione omero-ulnare alla giunzione omero-radiale. In particolare osservando i soggetti affetti dalla patologia ci si accorge come vi sia a carico dell’arto anteriore una adduzione patologica che comporta un aumento del carico nel settore mediale. Con la PAUL, eseguendo una semplice ostectomia ulnare, e imprimendo al frammento prossimale una traslazione mediale di 2/3 millimetri, si ottiene sia l’effetto abducente che lo spostamento del carico. Questi risultati sono stati dimostrati sia da studi su ex vivo che dall’esperienza clinica. Per quanto concerne la tecnica operatoria l’ostectomia viene stabilizzata con una raffinata placca in titanio stabilizzata con 6 viti a stabilità angolare. Questo dispositivo è stato pensato e progettato appositamente per questo utilizzo e garantisce, grazie all’utilizzo delle viti bloccate (ad angolo stabile), sia una adeguata stabilità Pin dall’immediato post-operatorio, sia una perfusione ematica del sito chirurgico ottimale. Di conseguenza abbiamo una rapida ed efficace guarigione garantendo inoltre l’efficienza del sistema immunitario, con una significativa riduzione dei rischi di infezione.

L’impianto è costruito interamente in puro titanio, materiale altamente biocompatible che consente un vero processo di osteointegrazione, in modo tale da rendere non necessaria la rimozione dello stesso.

Questa tecnica, di recentissima introduzione nella pratica clinica, ci consente finalmente di fare qualcosa che può dare un effettivo miglioramento della qualità della vita nei pazienti adulti affetti da malattia del comparto mediale del gomito.

Francesco Gallorini Medico Veterinario





COLLEGATO ANCHE A : Displasia di anca


COLLEGATO ANCHE A : Osteotomia pelvica


COLLEGATO ANCHE A : Sinfisiodesi pubica giovanile


COLLEGATO ANCHE A : Osteotomie ulnari


COLLEGATO ANCHE A : Cue-protesi unicompartimentale di gomito


Contattaci subito


VetSanSilvestro srl

52043 (Ar) Italia
info@sansilvestro.com
+39 0575 651442

Richiedi consulenza



TI POTREBBE INTERESSARE



Documento senza titolo

ORARI E GIORNI DI APERTURA

Dal Lunedì al Venerdì
Orario Mattina 09.00 alle 12.30 - Orario Pomeriggio 16.30 alle 19.30

Sabato
Mattina 09.00 alle 12.30 - Pomeriggio 16.30 alle 18.30

GIORNI DI CHIUSURA
Domenica

CONTATTI

     Loc. Montecchio 201/E 52043 (Ar)

     +39 0575 651442

     info@sansilvestro.com

     Piva: 02305950517