Terapia della displasia d’anca nel cane

 In Notizie, Ortopedia

La moderna scienza medico-veterinaria mette a disposizione dei pazienti canini delle possibilità terapeutiche fino a pochi anni fa impensabili. Per la Displasia di Anca sono disponibili interventi correttivi come la Sinfisiodesi Pubica Govanile (JPS) oppure  Osteotomia Pelvica (Duplice Ostetomia Pelvica o DPO – Triplice Osteotomia Pelvica o TPO) la cui finalità è quella di correggere l’accrescimento disarmonico di questa articolazione, e portare il nostro paziente al raggiungimento dello sviluppo scheletrico in condizioni normali, tali da consentirgli di affrontare la vita senza la sofferenza tipica di questa malattia. Qualora, per le motivazioni più svariate, si perda questa finestra temporale entro i primi 6-8 mesi di vita,  sono disponibili dei dispositivi protesici (protesi totale d’anca non cementata  – THR) di nuova generazione non cementati in titanio che offrono al paziente una opportunità risolutiva. Sono cioè in grado di dare completa funzionalità senza dolore o limitazioni, garantendo una durata nel tempo tale da coprire l’intero ciclo vitale del nostro paziente. Questa presentazione fornisce una sintesi e delle linee guida nella scelta della migliore opzione terapeutica per il nostro cane.

ANTEPRIMA PRESENTAZIONE

Scarica Presentazione. [36,79  Mb]

Contattaci

Post suggeriti

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Clinica Veterinaria San SilvestroOrtopedia Elisa Talli