Presso la Clinica Veterinaria San Silvestro, la preparazione dei medici presenti permette di offrire servizi altamente professionali che riguardano i seguenti campi clinici: Traumatologia Ortopedica, Ortopedia, Oncologia e Chirurgia Mini Invasiva. Inoltre, presso la Clinica Vet San Silvestro è presente un laboratorio di analisi, una sala radiologica e la Tomografia Assiale Computerizzata (TAC). Tutto questo fa della nostra Clinica un centro medico altamente qualificato e preparato sotto tutti i punti di vista veterinari.

TRAUMATOLOGIA ORTOPEDICA

Siamo da sempre impegnati ad offrire in questo ambito servizi e tecnologie d’avanguardia che consentano un sempre migliore e rapido recupero funzionale ai nostri pazienti. Oltre a comodi ricoveri, laboratorio di analisi interno e terapia del dolore, disponiamo dei più moderni mezzi di osteosintesi quali le placche a stabilità angolare come LCP, ALPS, FIXIN(*), unitamente ai mezzi piu tradizionali (DCP, Fissazione esterna), sia in titanio che in acciaio, in tutte le dimensioni utili per tutti i segmenti ossei dei piccoli animali. La nostra dotazione tecnologica unitamente alla esperienza ultradecennale dei nostri chirurghi garantisce il miglior trattamento per qualunque frattura dei nostri pazienti; dalla frattura facciale del barboncino al femore dell’alano.

ORTOPEDIA

Le malattie articolari rappresentano motivo di invalidità e peggioramento significativo della qualità della vita dei nostri pazienti. Siamo da più di venti anni impegnati a migliorare le nostre conoscenze, capacità diagnostiche e terapeutiche in questo settore. Disponiamo ormai da molti anni di diagnostica radiografica digitale di alta qualità, tomografia assiale computerizzata (TAC), artroscopia ed i nostri programmi di sviluppo in questo ambito sono molto ambiziosi. L’esperienza maturata, il continuo e costante aggiornamento culturale, unitamente alle dotazioni tecniche ci consente di offrire trattamenti sempre d’avanguardia per i nostri pazienti artropatici. Da più di 12 anni eseguiamo regolarmente protesizzazione totale d’anca con sistema non cementato “Zurich cementless” (*), offriamo protesi parziale di ginocchio con sistema “Patellar Groove PGR” (*). Per i nostri pazienti displasici possiamo garantire una buona qualità della vita offrendo sia interventi correttivi in età giovanile quali la sinfisiodesi pubica giovanile (JPS) la duplice osteotomia pelvica (DPO) e la triplice osteotomia pelvica (TPO). In età più avanzata dobbiamo ricorrere a procedure sostitutive come la protesi totale d’anca non cementata (THR). Recentemente la possibilità di applicazione della protesi d’anca osteointegrata si sta estendendo, grazie al continuo sviluppo tecnologico, anche ai pazienti di piccola taglia per i quali era fino ad ora preclusa, offrendo anche per loro nuove prospettive di trattamento per malattie come la necrosi asettica delle testa del femore (malattia di Legg Perthes Calvè). Le malattie displasiche del gomito rappresentano ancora oggi una sfida aperta, ma possiamo contare su numerose possibilità correttive in età giovanile, come le ostectomie ulnari distali (DUO) e prossimali (PUO – PUO biobliqua). Per questa articolazione non esistono purtroppo ad oggi sistemi protesici così efficaci come per l’anca. Possiamo tuttavia, in casi selezionati, conotare su opportunità di miglioramento della qualità della vita con interventi correttivi eseguibili anche in età adulta dome la PAUL – osteotomia prossimale abducente dell’ulna.(*) Per il trattamento delle lesioni del legamento crociato craniale utilizziamo,a seconda dei casi, tutte le tecniche piu moderne: TTA, TTA2, TPLO.(*)

LABORATORIO ANALISI

Il nostro laboratorio dispone di Sistema Analizzatori in Clinic-Idexx specifici per uso veterinario, utilizzo di test per la lettura rapida di test ematici e coprologici atti alla rilevazione dei parassiti trasmettitori di malattie più comuni e più difficili da riscontrare. Microscopia.

In particolare disponiamo di  Sistema:

  • Vet Lab Station (Sistema gestionale di laboratorio) :connesso con SMART Service per avere un servizio di Assistenza e supporto agli analizzatori collegati a distanza.
  • Catalist Dx (analizzatore biochimico) : Risultati in tempo reale per screening preanestetici check up anziani pazienti sintomatici e asintomatici.
  • Laser Cyte (Analizzatore ematologico) : Fornisce emocromo completo con formula leucocitaria e  la conta assoluta dei reticolociti.
  • Coag Dx (analizzatore per la coagulazione): permette di evitare complicanze emorragiche eseguendo l’esame in pochi secondi.
  • Vet Stat (Analizzatore per emogas analisi): permette le analisi più importanti per i pazienti malati critici o nei casi di emergenza o prima di un anestesia.
  • Vet Lab Ua (analizzatore per analisi delle urine)

Il sistema di analizzatori Idexx permette di stampare in un unico referto tutti i risultati del paziente per consentire una facile interpretazione.

Disponiamo di test rapidi per la ricerca dei più importanti parassiti ematici e intestinali : Leishmaniosi, Filariosi Cardio Polmonare, Erlichia/borellia/ ricketsia Anaplasma,  Leucemia felina, Aids felina, Giardia intestinalis.

TAC

Siamo dotati di tomografia assiale computerizzata multistrato, una tecnica di diagnostica per immagini avanzata che sfrutta i raggi X.  Attraverso questo esame è possibile studiare in modo accurato il sistema nervoso, torace addome e apparato muscolo scheletrico ed in particolar modo è possibile studiare regioni anatomiche poco valutabili con le altre tecniche di diagnostica per immagini.

I campi di applicazione comprendono :

  • La neurologia (studio dell’encefalo e midollo spinale) con la possibilità di diagnosticare anche piccolissime lesioni compressive sia a carico dell’encefalo che del midollo spinale.

L’oncologia nello studio dei limiti della lesione neoplastica primaria e con la possibilità di eseguire prelievi citologici ed istologici TC guidati, nella ricerca delle diffusioni metastatiche e nelle fasi di controllo post chirurgico e terapico:

  • La traumatologia ed ortopedia.
  • La valutazione di patologie dell’orecchio (sia esterno che medio).

Si effettuano anche esami con mezzo di contrasto utili oltre che in campo oncologico sia anche in campo cardio-vascolare ( es shunt porto- sistemici , patologie vascolari congenite).

RADIOLOGIA

La nostra radiologia utilizza un’apparecchiatura radiologica con CR KoniKa Minolta Regius 110 digitale che fornisce immagini di alta qualità con la possibilità di rilasciare immagini su cd e pellicola radiografica. L’utilizzo di apparecchiatura digitale permette l’acquisizione veloce delle immagini con la possibilità di essere elaborati e migliorate da appositi software al fine di ridurre il numero di scatti radiografici e quindi l’esposizione prolungata del paziente. Nella nostra Clinica veterinaria siamo abilitati ad eseguire anche studi radiografici ufficiali per displasia dell’anca e del gomito (FSA/Celemasche).

CHIRURGIA MINI INVASIVA

Il termine chirurgia deriva dal greco “cheirourghìa” e letteralmente significa “lavoro manuale”. Fin dalla preistoria si hanno notizie di interventi chirurgici come di una “attività terapeutica compiuta con le mani e con l’aiuto di strumenti, finalizzata a operare la riduzione di fratture, lussazioni, curare le ferite, amputare gli arti, cauterizzare, bendare. Ovviamente nel corso degli anni la chirurgia e la medicina in generale hanno conosciuto un notevole sviluppo, al punto che la moderna chirurgia non solo cerca di porre rimedio alla patologia del paziente ma allo stesso tempo cerca di minimizzare i disagi dovuti all’intervento e massimizzare il successo terapeutico; si sta evolvendo, quindi, come una disciplina sempre meno invasiva, che tende a limitare la traumaticità dell’intervento stesso. La chirurgia mininvasiva si propone di raggiungere gli stessi obiettivi delle tecniche chirurgiche classiche sfruttando però delle vie di accesso agli organi che riducano al minimo il trauma chirurgico per il paziente. La chirurgia mininvasiva comprende interventi attuati per via laparoscopica (nel caso di organi contenuti nella cavità addominale e pelvica) e toracoscopica (nel caso di organi contenuti nella cavità toracica). Nel corso degli anni sono stati messi in luce i vantaggi di questa nuova tecnica chirurgica: dalla notevole riduzione dei tempi necessari per eseguire l’intervento alle migliori condizioni del paziente. Infatti un eventuale accesso mininvasivo comporta minor impatto ed anche una notevole riduzione delle complicanze della ferita operatoria. E ciò si traduce in tempi post-operatori più brevi con riduzione dei costi. Per questo oggi la chirurgia mininvasiva rappresenta il “golden standard” per interventi quali la sterilizzazione, il testicolo ritenuto la gastropessi preventiva, la colecistectomia ed inoltre si sta affermando anche in altri settori dove la tradizionale chirurgia aperta ancora resiste. Tuttavia la chirurgia mininvasiva non è una pratica del tutto priva di rischi. È infatti possibile l’insorgenza di complicazioni intraoperatorie, alcune molto gravi.

ONCOLOGIA

L’oncologia (dal greco óncos, massa e logos, studio) è la branca specialistica della medicina che concerne lo studio e il trattamento dei tumori. La chirurgia, prima di venire affiancata da radioterapia e chemioterapia, è stata per moltissimo tempo l’unica forma di trattamento di cui disponevano coloro che venivano colpiti dal cancro. L’integrazione della chirurgia con le altre modalità di trattamento dei tumori, le maggiori conoscenze in campo oncologico e il naturale miglioramento delle tecniche chirurgiche e anestesiologiche hanno consentito ai chirurghi di eseguire interventi sempre meno demolitivi, più sicuri e con percentuali di successo sempre più elevate. Nella stragrande maggioranza dei tumori la chirurgia riveste ancora un ruolo di tipo centrale, ma, rispetto a quanto accadeva alcuni decenni fa, il chirurgo non è più l’unica figura di riferimento del malato di cancro e interagisce con altri medici specialisti, in primis con l’oncologo, ma anche con l’anestesista, il cardiologo, il radiologo, l’ortopedico, il patologo ecc. Il paziente affetto da cancro è oggi al centro di un lavoro di squadra con lo scopo di migliorare quanto più possibile la qualità di vita. Questa interazione fra specialisti ha fra i suoi scopi primari quello di far arrivare il paziente affetto da cancro nelle migliori condizioni possibili il giorno dell’intervento chirurgico. Risulta ovvio che una buona “preparazione pre-chirurgica” del paziente, spesso debilitato in conseguenza della patologia tumorale, consente di ridurre l’inevitabile rischio operatorio che comunque non potrà mai essere ridotto a zero. L’approccio multidisciplinare e multimodale è oggi riconosciuta come la migliore strategia terapeutica possibile.