La protesi d’anca nel cane

 In Notizie, Ortopedia

L’utilizzo della protesi d’anca nel cane per il trattamento della displasia d’anca è nota da tempo. Da poco più di un decennio sono stati introdotti nell’uso clinico sistemi protesici non cementati, detti anche “ biologici” come il tipo “Zurich cementlees” questo ha fatto si che la metodica si è diffusa in maniera significativa negli ultimi anni. Le protesi della precedente generazione, dette “cementate”, prevedevano la fissazione dell’impianto all’osso mediante l’utilizzo di un materiale “cementante” acrilico (PMMA). Sul piano meccanico il sistema era molto efficiente, ma sul piano biologico la compatibilità con i tessuti dell’organismo, talvolta era incompleta dando luogo occasionalmente a fenomeni di rigetto. Alla base dei dispositivi di nuova generazione c’è il processo di osteointegrazione. Con questa parola si intende un processo naturale in cui vi è lo sviluppo di una connessione funzionale e strutturale tra osso vivente e il metallo di cui è costituito l’impianto protesico…

ANTEPRIMA PRESENTAZIONE

Contattaci

Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Clinica Veterinaria San SilvestroClinica Veterinaria San Silvestro